Questo è un tutorial che non si può NON condividere.
Ci siamo innamorate immediatamente di questo progetto, forse perché non abbiamo un pollice verde così sviluppato (il nostro a dire il vero è più un pollice nero!)e le piante grasse sembrano sempre molto più semplici da trattare. Inoltre sanno essere anche molto scenografiche…e infatti non capiamo proprio il perché – diversamente da come capita all’estero – raramente vengono utilizzate negli allestimenti dei matrimoni. Su su, vogliamo più piante grasse!
Ecco allora una bellissima idea centrotavola per chi ha la passione per i libri, secondo noi lascerebbe a bocca aperta qualsiasi invitato! Voi che dite?
Sembra complicato, in realtà non è così. Ecco cosa serve per realizzarlo:
         1 libro d’epoca (si trova a pochi euro in qualsiasi mercatino)
         2/3 piccole piante grasse
         1 taglierino
         Colla vinilica
         Carta pergamena o sacchetto di plastica
         Un po’ di terriccio
         Muschio per la copertura
La prima cosa da fare, la notte prima, sarà quella di incollare con la colla vinilica tutta la superficie dei fogli che risultano visibili a libro chiuso. Basta una semplice passata, vi servirà per eseguire il taglio delle pagine interne in modo più preciso.
Il giorno seguente si passa ad incidere il rettangolo. Decidete la vostra dimensione, è carino che una porzione di testo rimanga visibile.
Con un righello di metallo si disegnerà la sezione e si inizierà a tagliare poche pagine alla volta. Il foro dovrà essere profondo circa 2 cm.
Non serve che il foro si pulito o preciso, è la prima pagina quella che si vede, quindi non preoccupatevi se le pagine sono frastagliate o tagliate male!
Un consiglio è quello di tenersi per ultimo la pagina iniziale in modo da “rimediare” eventuali errori di taglio.
Ora dovrete rivestire il buco con la carta o la plastica in modo da isolare il libro dall’acqua. Volendo si può inserire un po’ di ghiaia sul fondo.
E’ il momento di inserire le tue piante grasse! Posizionale dove preferisci e fissale con il terriccio in modo che rimangano ben in piedi.
Taglia la carta appena sotto al bordo del muschio in modo che non si veda.  Per un effetto più bello copri la superficie con del muschio, ti aiuterà non solo a sostenere meglio le piante ma anche a coprire eventuali difetti di taglio!
E ricordatevi di annaffiare la piantina almeno una volta a settimana…noi ci proveremo (anche se non ve lo possiamo assicurare!)
Buon progetto!

Discussion

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *