Eccoci qui anche noi a raccontare la nostra avventura milanese al The Love Affair, un evento dedicato ai matrimoni fuori dagli schemi realizzato da Le jour du oui insieme a Il profumo dei fiori che si è tenuto la scorsa settimana – il 25 ed il 26 ottobre – a Milano presso la Galvanotecnica Bugatti.
Ci tenevamo veramente tanto a partecipare e non potendo, per un motivo e per l’altro, essere presenti come espositrici, abbiamo deciso ugualmente di andare …così un mese fa abbiamo preso i biglietti e via: Milano da mattina a sera! Da pazze sì, ce lo hanno detto tutte, ma non ci potevamo far scappare un evento come questo per nessuna ragione al mondo. Avere la possibilità di incontrare le tante realtà che conoscevamo anche solo virtualmente, così come è successo lo scorso anno all’Unconventional Happening, è stata un’esperienza entusiasmante che ci ha dato la giusta carica per intraprendere nuovi progetti e collaborazioni. Siamo tornate a casa distrutte ma totalmente soddisfatte!
Appena arrivate rimaniamo subito affascinate dalla location, la Galvanotecnica Bugatti, uno spazio industriale ristrutturato in zona Tortona.
the love affair 1 comeleciliegie
Ad accoglierci é Sofia de Il profumo dei fiori, una ragazza dolcissima e super disponibile. Al fianco di Cristina ha seguito ed ideato tutti gli allestimenti dell’evento; il suo è da togliere il fiato.
E’ incredibile come con una naturale delicatezza riesca a far respirare un’aria vintage e retrò ed al tempo stesso incredibilmente romantica. Una vecchia porta fa da tavola ad una mise en place ricca di fiori e bottigliette recuperate nei vari mercatini d’antiquariato dove adora girovagare la domenica; bellissima la scala con appese le polaroid dei suoi lavori…il dilemma è stato sceglierne una da portarsi via! Tutte troppo belle 😀
the love affair 2 comeleciliegie
Passiamo a farci una chiacchierata con Arabella di Caratterino, simpatica e talentuosa graphic designer di origine marchigiana che ha curato tutta l’immagine coordinata dell’evento. Splendidi i lavori esposti e soprattutto innovativi, una su tutte la partecipazione stampata su legno: Wow.
Coloratissima proprio come lei è la postazione di Elena di Wedding Wonderland…un’altra grande emozione fare finalmente la sua conoscenza 😀
the love affair 3 comeleciliegie
Ci spostiamo al piano superiore e ci lasciamo conquistare da Rav Design con mille e più idee per le sue lettere in legno, da La bottega delle fandonie con i papillon stravaganti (finalmente!) e i divertentissimi orecchini “parlanti”, dall’eleganza dei lavori di Betty Soldi, dai bellissimi cerchietti di Lanicodellemeraviglie e dai coloratissimi prodotti per feste di Pipoca.
the love affair 4 comeleciliegie
Ma questo è il paese delle meraviglie! Sgraniamo gli occhi: guarda un po’ se non dobbiamo più acquistare all’estero, ma troviamo materiali anche in Italia? Gridiamo quasi al miracolo! 😀
the love affair 5 comeleciliegie
E’ la volta di Ludovica di V as Love…e qui è stato subito amore! Entriamo nella saletta più bella a nostro parere, una sorta di laboratorio pazzo pieno di “esperimenti creativi” fatti di carta, tessuti, legno, e … quanto più vi possa venire in mente! Perché per Ludovica non esistono limiti alla fantasia e si vede in ogni suo meraviglioso bouquet. Non la finivamo più di fare foto!! La sua carica esplosiva ci ha letteralmente stravolte…che felicità averla conosciuta!
the love affair 6 comeleciliegie
Continuiamo il nostro giro ed è il turno di Laura Ferrari alias La Weddy…troppo carina, insomma proprio come ce la siamo sempre immaginata!
Sono passate già 4 ore e ci rendiamo conto di dover vedere ancora la sala più grande!
the love affair 7 comeleciliegie
Assaggiamo le torte di Nana e Nana Cakes, una chiacchiera con Nadia Manzato che ci mostra alcuni abiti della nuova collezione, conosciamo Mondo Mombo e le sue vulcaniche idee, incontriamo le ragazze di Felice Giorno e, in corner, Vanessa che ha abbandonato uno shooting per venirci a salutare.
Purtroppo il tempo vola sempre troppo in fretta quando si passa in buona compagnia e dobbiamo rientrare.
Prima di andar via andiamo a ringraziare Cristina, l’organizzatrice di questo “paese delle meraviglie”, finalmente una fiera che non è una fiera, proprio come piace a noi e, a malincuore, fuggiamo via.
the love affair 8 comeleciliegiethe love affair 9 comeleciliegie
Come accade spesso (siamo delle chiacchierone!!)  prese dall’entusiasmo di  parlare, incontrare, salutare, non siamo riuscite a conoscere dal vivo tante persone:  Giuly & Giordi, i ragazzi di Say Yep e anche Caterina di L’Idea Grafica (un’altra volta, ma uffaaaaa!!!)
Durante il viaggio di ritorno, abbiamo avuto una sensazione chiara: è stata una “toccata e fuga”, non ce lo siamo goduto come avremmo voluto, ma ne è valsa la pena.

Seppur ci accomuna una stanchezza atavica, uno stress costante che non ci abbandona e mille dubbi, abbiamo la costante e serena voglia di continuare a fare il lavoro più bello di tutti…che è semplicemente quello che può essere chiamato anche passione! <3

Discussion

Comments (1)

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *